Migranti: relazione pm, ‘Su Open Arms condizioni estreme, rischio individuale e collettivo’ (2)

(AdnKronos) – “Lo stesso pomeriggio del 20 si concludevano le operazioni di ispezione e i CT fornivano una prima risposta ai quesiti loro demandati secondo cui le condizioni complessivamente in atto sono quelle di un centinaio di soggetti le cui funzioni psichiche sono fortemente sollecitate da condizioni emozionali estreme in un clima di altissima espressione – si legge nella relazione della Procura – dove la percezione di ‘morte’ rispetto a un eventuale rimpatrio e la speranza di ‘vita’, anche affrontando a nuoto lo specchio di mare che li separa dall’isola di Lampedusa, non lascia più possibilità di valutazione del rischio individuale e collettivo, né, da parte di terzi, la possibilità di arginare o contenere una ulteriore estensione di situazione psicopatologiche di ‘dissociazione nevrotica e/o psicotica”.