Palermo, 16 ago. (AdnKronos) – Una banale lite su un parcheggio finisce in una rissa che poi sfocia in un duplice omicidio. E’ accaduto a Ucria, piccolo paese del messinese, dove ieri sera si è consumata la tragedia. Nella notte è stato fermato dai carabinieri l’uomo accusato di essere l’assassino, originario del catanese. Le vittime sono Antonino Contiguglia, 60 anni, e Fabrizio Contiguglia, 30 anni, rispettivamente zio e nipote. Il presunto assassino è stato fermato dai carabinieri presso la sua abitazione dove si era barricato. Dopo il duplice omicidio è scoppiata anche una lite fra due gruppi di persone vicine alle vittime e all’assassino.