Fabio Ferrari/LaPresse

Il vice di Sarri ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della partita con il Napoli, soffermandosi anche su Paulo Dybala

Non è ancora certo se Maurizio Sarri riuscirà a sedersi in panchina o meno domani all’Allianz Stadium, dove la Juventus affronterà il Napoli nella prima partita casalinga di questa Serie A.

Lapresse

Il vice allenatore dei bianconeri si è presentato in conferenza stampa per analizzare la sfida di domani, partendo dalle condizioni di Sarri: il decorso di Sarri procede bene, è sempre stato presente alla Continassa pur non partecipando agli allenamenti. Deve ultimare alcuni esami del pomeriggio e poi vedremo se potrà essere in panchina domani sera. Settimana scorsa ha dato indicazioni sia prima della partita con il Parma che durante l’intervallo, poi ci siamo sentiti a fine partita. Mi auguro che sia presente domani perchè è lui l’allenatore della Juve. Se poi non dovesse farcela avremo lo stimolo per fare ancora meglio. Siamo solo alla seconda ma è un test importante, il Napoli è un’ottima squadra con un grande allenatore come Ancelotti. Siamo curiosi di vedere come risponderà la squadra domani, davanti al nostro pubblico. E’ un match clou, siamo motivati a fare benissimo. Affrontare il Napoli è qualcosa di estremamente bello per me”.

Marco Alpozzi/LaPresse

Sul mercato: “il fatto che sia aperto dà fastidio a tutti, non solo a noi. Ci sono giocatori che sono al centro di trattative e potrebbero non essere concentrati su una partita importante come quella di domani. Se escluderemo qualcuno dai convocati lo valuteremo nell’allenamento di oggi. Secondo me è più facile avere a che fare con i campioni perchè sono già mentalizzati. Sanno cosa vuol dire professionalità. Questa è una società che vuole vincere, e dobbiamo mettere la parola vittoria davanti a ogni cosa. Non importa se qualcuno giocherà meno, l’obiettivo è vincere 40-50 partite e ci sarà bisogno di tutti. C’è necessità che tutti viaggino nella stessa direzione. Dybala? L’ho visto benissimo, come sempre da quando è arrivato. E’ un giocatore straordinario, può giocare in diversi ruoli e sta lavorando anche per fare la punta centrale. E’ un ragazzo per bene, potrebbe essere turbato dal non aver giocato settimana scorsa ma fa parte delle regole e bisogna rispettarle”.