Lapresse

L’allenatore del Napoli ha presentato in conferenza stampa il big match della seconda giornata contro la Juventus

Juventus-Napoli quest’anno arriva alla seconda giornata, troppo presto per poter pesare sulla corsa scudetto. Sarà comunque una partita da non perdere assolutamente, tra due squadre che si daranno filo da torcere per lo scudetto.

Alfredo Falcone/LaPresse

Intervenuto in conferenza stampa alla vigilia, Carlo Ancelotti ha fatto il punto della situazione, confermando il forfait di Milik: “giocare con la Juve alla seconda è sicuramente particolare, toglie importanza al risultato. Siamo ancora all’inizio ma voglio conferme per le sensazioni che ho: mi aspetto di essere competitivi in tutto il campionato. Sarà un test indicativo contro la squadra favorita. Le sensazioni sono buone, poi vedremo cosa dirà il campo. Sarei contento di vedere Sarri in panchina domani, sarebbe un piacere ritrovarlo dopo qualche anno e vedere che sta bene. Milik non è convocato per Torino, ha lavorato a parte e contiamo sulla sosta per poterlo recuperare al massimo. Lozano è arrivato in ottima forma, sta bene e ha iniziato la preparazione molto presto con il Psv per il preliminare di Champions. Si sta adattando alle nuove idee, è pronto per giocare”.

Lapresse

Sul mercato, Ancelotti non si è sbilanciato: “Llorente arriva? Non so, non mi interessa ora, devo pensare ad altro. Se arriva sono molto contento, è un calciatore con caratteristiche diverse dai nostri, può integrare al meglio il reparto. Ma non abbiamo alcun rimpianto per Icardi. Sono contento del mercato, la società ha fatto un lavoro straordinario anche in uscita. Abbiamo accolto le richieste di tutti, non abbiamo forzato nessuno alla cessione, la squadra sarà questa e lotteremo su ogni fronte. A Torino giocheremo con quattordici calciatori e devono essere tutti pronti, conta la consapevolezza di poter fare qualcosa di importante contro una grande squadra. Se una cosa è difficile bisogna avere il carattere per pensare di potercela fare”.