Inter, la stoccata di Nainggolan: “motivato a far cambiare idea a Conte, ma mi hanno fatto andare via”

Radja Nainggolan torna a parlare del suo burrascoso addio all’Inter: il centrocampista belga ha svelato un faccia a faccia con società e allenatore che lo ha escluso dal progetto nerazzurro

Radja Nainggolan e l’Inter non si sono lasciati nel miglior modo possibile. Il centrocampista belga, dopo appena una stagione passata fra luci e ombre a Milano, è stato mandato in prestito al Cagliari senza nemmeno una chance di farsi valere sotto gli occhi del nuovo allenatore Antonio Conte. La linea della società e del nuovo mister è stata dura, nonché condivisa: per Nainggolan, così come per Icardi, all’Inter non c’è più posto.

Il belga, che affronterà proprio i nerazzurri nella prossima sfida di campionato, ha spiegato i motivi del suo addio ai microfoni di Sky Sport: “sarà di certo una gara complicata ma noi dobbiamo provare a fare il nostro campionato per raggiungere il prima possibile il nostro obiettivo. Inter? Ad inizio stagione ero molto motivato. Ho provato a mettermi in discussione e guadagnarmi uno spazio in nerazzurro, nonostante le scelte dell’allenatore e della società. Loro però mi hanno fatto capire chiaramente che non rientravo nei piani del club. Ero deluso ma poi ho fatto le mie scelte e adesso penso solo al Cagliari e a questa nuova sfida. Icardi? Mauro è un attaccante importante. Se lui ha deciso di restare all’Inter gli auguro il meglio, se vuol andar via gli auguro il meglio lo stesso“.

SCARICA L’APP DI SPORTFAIR PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOTIZIE: 

>> Per iOS

>> Per Android