Conte
Marco Alpozzi/LaPresse

L’allenatore dell’Inter ha parlato al termine della vittoria contro il Lecce, soffermandosi anche su Icardi e sul mercato

Vince e convince l’Inter nel posticipo della prima giornata di Serie A, i nerazzurri si impongono 4-0 sul Lecce al termine di una partita giocata alla perfezione dagli uomini di Antonio Conte.

Marco Alpozzi/LaPresse

Una prestazione positiva quella di Lukaku e compagni, che non ha convinto appieno l’allenatore ex Chelsea, come confermato da lui stesso ai microfoni di Sky Sport: “c’è da migliorare. I primi 30 minuti del primo tempo siamo stati bravi a creare occasioni e fare 2 gol. Poi ci siamo un po’ contratti ma abbiamo ripreso in mano il gioco portando avanti l’idea che abbiamo. Dobbiamo però essere continui in un percorso in cui dobbiamo migliorare se vogliamo essere protagonisti. Maturità? Dobbiamo migliorare, ci sono stati dei momenti in cui non abbiamo gestito la gara, soprattutto sul 2-0 e questo non deve succedere. Ci sono però grandi margini di miglioramento, ci sono qualità singole importanti, penso che stasera Brozovic le abbia fatte vedere. Lui può diventare uno dei più forti in quel ruolo. Barella? Ha dinamismo, inserimenti, grande qualità. Deve entrare in un contesti di squadra e sta lavorando molto. Ma sono contento di quello che sta facendo. Anche di Vecino e Gagliardini“.

Lapresse

Sul mercato, Antonio Conte ha ammesso: “Icardi? Ho letto le dichiarazioni di Marotta e penso che sia stato molto chiaro. Con Sanchez e Biraghi mercato perfetto? Anche le altre hanno fatto mercato. Noi comunque abbiamo operato anche in uscita. Noi abbiamo sostituito. C’è stata chiarezza fin dall’inizio, sappiamo dove possiamo rinforzarci. Trovando anche delle occasioni come Lukaku che è stato pagato 65 milioni con un pagamento a 5 anni“.