Roma, 29 ago. (AdnKronos) – “Gli infortuni mortali sul lavoro non sono diminuiti neppure durante la pausa estiva. Non c’è stato un solo giorno in cui la cronaca non abbia riportato la notizia di gravi e purtroppo anche mortali infortuni sul lavoro”. Così in una nota è Silvana Roseto, la segretaria confederale della Uil dopo l’annuncio della morte ad Aliano, in provincia di Matera, della morte di due operai avvenuto per le esalazioni provenienti da un pozzo di manutenzione di una discarica in cui stavano lavorando.
“Come sempre saranno gli organi competenti ad indagare sull’avvenuto. La Uil esprime il suo cordoglio per queste due nuove vittime del lavoro, perché ogni morte è una sconfitta per tutti: è una sconfitta per un Paese che deve dimostrare la sua civiltà anche ponendo attenzione a temi quali la sicurezza sul lavoro”, conclude Roseto.