Milano, 26 ago. (AdnKronos) – Due morti sul lavoro, in Lombardia, in una sola giornata. Il primo infortunio è avvenuto a Rivolta d’Adda (Cremona), ha riguardato un agricoltore di 62 anni ucciso dal tubo di un trattore, esploso mentre si trovava al lavoro in un campo. Il secondo infortunio, più o meno intorno alle 13, è avvenuto a San Giuliano Milanese, dove un operaio di 39 anni ha perso la vita precipitando da un’altezza di dodici metri nel capannone di un impianto. “Il presidente Attilio Fontana e l’intera Giunta regionale esprimono cordoglio e vicinanza ai familiari delle due persone decedute oggi sul lavoro a San Giuliano Milanese e a Rivolta d’Adda”, ha scritto in una nota la Regione Lombardia. “Purtroppo ci troviamo di fronte a nuovi, gravissimi incidenti che ci confermano quanto sia importante mantenere alta la guardia sul tema della sicurezza sui luoghi di lavoro. Da parte nostra l’impegno, sia in tema di controlli, sia per quanto attiene alla prevenzione, è e continuerà a essere costante”.