Palermo, 3 ago. (AdnKronos) – “Si è consumata l’ennesima notte di roghi tra devastazione, danni alle proprietà e paura per i siciliani. Occorre il pugno duro contro i criminali che appiccano incendi, ad oggi le pene sono troppo lievi”. Così Antonio Ferrante (Pd) commenta gli incendi che questa notte hanno devastato il palermitano e costretto una ventina di famiglie all’evacuazione.
“Al lavoro straordinario compiuto dai vigili del fuoco e dal corpo forestale, cui va la nostra gratitudine, lo Stato deve unire una riforma del codice penale che innalzi le pene garantendo la giusta punizione ai piromani e, contemporaneamente, aumentare le risorse per prevenire gli incendi e spegnerli nel più breve tempo possibile – ha aggiunto – All’apertura delle Camere dobbiamo depositare un emendamento in tal senso, auspicando il sostegno unanime del parlamento contro una piaga che ogni giorno di più assume le sembianze di catastrofe ambientale e di rischio concreto per l’incolumità di cose e persone. Chiedo anche al governo regionale di aumentare i fondi. Tutti dobbiamo fare la nostra parte per contrastare i criminali del fuoco”.