Governo: Zingaretti frena su trattativa, reunion Lega-M5S non esclusa/Adnkronos (2)

(AdnKronos) – Ai piani alti del Nazareno non è passato inosservato un passaggio dell’intervista di Renzi al Il Giornale quando dice: “è il grande rischio di questa operazione: sarà la sinistra a costituzionalizzare M5s o M5s a grillizzare la sinistra? Dal giorno dopo, la questione nel Pd sarà questa”. Un passaggio che è stato letto dal Nazareno (e da Carlo Calenda sui social) come l’ammissione di essere pronto a staccare la spina e farsi il suo partito.
Un”inaffidabilità’ di Renzi, si sottolinea, che sarebbe stata registrata anche dai più trattativisti nel Pd che non si fidano dell’ex-segretario e anche dai 5 Stelle che “tra i due Mattei, forse preferiscono vedersela con quello con cui hanno già preso le misure…”. Intanto, la posizione del quartier generale dem, resta immutata.
“Come abbiamo sempre detto: attendiamo le dichiarazioni di Conte e l’apertura della crisi. A quel punto -ha dichiarato oggi Zingaretti- alla Direzione del 21 riaffermeremo una posizione chiara: o nel corso delle consultazioni si verificano le condizioni per un governo forte e di rinnovamento anche nei contenuti o è meglio il voto”. Il segretario potrebbe anche ribadirla domani in una riunione dei big dem che potrebbe tenersi al Nazareno in mattinata prima delle comunicazioni di Conte al Senato.