Eoma, 9 ago. (AdnKronos) – “Ho il sentore che il vero problema sia la data del 9 settembre: la riduzione del numero dei parlamentari forse non è stata digerita. Fino ad ora tutti d’accordo, poi all’improvviso arrivano i no. Mi sa che qualcuno ha paura che manchino le poltrone per qualche partito”. Lo afferma Carlo Sibilia, esponente M5S e sottosegretario all’Interno, nel corso di una diretta Facebook.
“Faccio una proposta: contemporaneamente al Senato -aggiunge- votiamo la mozione di sfiducia al presidente Conte e alla Camera votiamo il taglio del numero dei parlamentari. Così, magari, capiamo anche chi è che fa la politica dei no”.