Governo: Sereni, ‘se accordo con M5S discontinuità su nomi e programmi’ (2)

(AdnKronos) – Secondo lei, un eventuale governo Pd-M5S dovrebbe coinvolgere tutte le anime del Pd, intendo anche Renzi o Boschi? “L’unità del Partito Democratico attorno al suo segretario Zingaretti è la precondizione essenziale per poter gestire efficacemente questa fase. Senza il Pd non c’è nessuna possibilità di contrastare la destra becera e sovranista che Salvini incarna in Italia e in Europa. Mercoledì, dopo aver eventualmente verificato che il governo Conte non c’è più, si terrà la direzione nazionale del Pd”.
“In quell’organismo -prosegue Sereni- penso si registrerà un’ampia condivisione del Pd su due punti: primo, non abbiamo paura del voto e per questo non ci interessano pastrocchi e governicchi; secondo, se si aprissero – con la saggia regia del Presidente della Repubblica – le condizioni per una diversa maggioranza e un governo di legislatura fondato su un programma chiaro per l’Italia su alcuni punti per noi essenziali allora si ragionerà”.
“Lavoro, cambiamento climatico e investimenti nell’economia verde, istruzione e formazione, lotta alle diseguaglianze, sanità pubblica, impegno per cambiare e rilanciare l’Europa, a cominciare dalla gestione dell’immigrazione: per noi tutti questi temi sono cruciali. Ed è evidente che sarà il segretario Zingaretti, che non a caso in questi mesi ha ripetuto molte volte l’appello all’unità, a guidare i passaggi che si svilupperanno nei prossimi giorni”.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE


FotoGallery