Palermo, 27 ago. (AdnKronos) – “Forza Italia resta portatore sano di cultura democratica, liberale, di ispirazione cristiana ed europeista e, anche qualora si tornasse al voto, non avremmo che da perdere in un’alleanza con i sovranisti”. E’ quanto scrive in una lettera aperta, pubblicata oggi dal Messaggero, il coordinatore di Forza Italia in Sicilia Gianfranco Miccichè, Presidente dell’Assemblea regionale siciliana. “Sono certo che in Parlamento vi siano ancora forze in grado di agire, con responsabilità, nell’interesse del paese intervenendo sulle criticità del sistema Italia – aggiunge ancora Miccichè -In primis impedire l’aumento dell’Iva, varare la manovra finanziaria e studiare una nuova legge elettorale consona al mutato scenario politico”.
“A volte – aggiunge Miccichè – occorrerebbe svestirsi dei panni del politico, non guardare alle prossime generazioni. Di questo coraggio il paese ha bisogno, per uscire definitivamente fuori da quel tunnel buio farcito di selfie a torso nudo al Papeete, santini&madonne branditi come armi e bibitari dello stadio improvvisati ministri”. Poi il forzista ribadisce ancore: “Siamo geneticamente diversi da chi pensa di potere chiudere i porti e innalzare muri lasciando al di là di questi profughi e disperati alla mercè del mare o ai disastri della guerra delle persecuzioni. Così come geneticamente diversi siamo da chi , a sinistra, pensa di poter risolvere i problemi del paese mettendo mano alle tasche dei cittadini con tasse e patrimoniali”.