Roma, 28 ago. (AdnKronos) – “Il risultato dell’alleanza tra due forze populiste, tra una diciamo più di sinistra e una di destra, non è stato molto impressionante. E infatti oggi si devono rimescolare le carte”. Così all’Adnkronos l’ex direttore generale del Wto ed ex Commissario Ue al commercio, Pascal Lamy sottolineando come un’alleanza Pd e M5S ancora fino a qualche settimana fa apparisse ‘assurda’.
“L’Italia – osserva Lamy – è un paese membro dell’Ue e i partiti populisti hanno capito andando al governo che non possono non tenerne conto: siamo in una comproprietà, c’è un regolamento che fissa alcune regole comuni e vanno rispettate”, sottolinea ancora. E finora, aggiunge Lamy, “non mi sembra che l’opinione pubblica italiana sia favorevole all’uscita dall’Ue”.
In tutta Europa, rileva ancora, “quello che vediamo è effettivamente una spinta populista. Nell’ultimo test, quello delle elezioni europee, abbiamo visto che la spinta si era un po’ indebolita rispetto alla precedenti elezioni”.