Governo: Art.1, ‘rompere muro tra centrosinistra e M5S’ (2)

(AdnKronos) – “Lo si può fare -prosegue il documento di Articolo Uno- soltanto con un’agenda politica nuova, in grado di contrastare la prima emergenza del paese che si chiama diseguaglianza sociale e di cambiare il quadro delle politiche europee in senso espansivo. Occorre chiudere la stagione dei contratti di lavoro che alimentano precarietà e sfruttamento. Occorre varare la Carta universale dei diritti e delle tutele del lavoro. Va promossa una politica di crescita dei redditi e dei salari: non è un paese civile quello in cui si lavora a meno di 9 euro l’ora”.
“Promuovere un piano verde per il lavoro e per allargare l’occupazione giovanile e femminile, a partire dal Sud. Lotta ai cambiamenti climatici per realizzare la rivoluzione dell’economia circolare e piano per la messa in sicurezza del territorio. Politiche che vanno sostenute con un forte rilancio degli investimenti pubblici”.
“Garantire il diritto universale alla salute e all’istruzione. Basta con i tagli al welfare e alla formazione, servono risorse ingenti da mettere nel Fondo sanitario nazionale per garantire che la spesa sanitaria pro capite sia in linea con la media europea. Prioritario sarà sbloccare le assunzioni di medici e di infermieri per tagliare le liste d’attesa, la stabilizzazione definitiva dei precari di scuola e Università”.