Roma, 1 ago. (AdnKronos) – La vicenda che vede protagonista Sandro Gozi approda nell’Aula della Camera e scatena lo scontro tra Lega e Pd, con i deputati del Carroccio che gridano “venduti, venduti” rivolgendosi ai banchi dei Democratici e la deputata Dem, Lia Quartapelle, che chiede le scuse formali.
A sollevare la questione è il capogruppo della Lega, Riccardo Molinari, dopo che il collega del Pd, Graziano Delrio, era intervenuto per stigmatizzare il mancato esame della mozione di sfiducia nei confronti del ministro dell’Interno. Matteo Salvini. “Se vogliamo interrogarci sulla sicurezza nazionale in quest’Aula -sottolinea l’esponente leghista- dovremmo chiederci come mai autorevoli membri di governi passati oggi entrano nel governo francese e come mai membri autorevoli di governi passati hanno rivestito negli anni incarichi internazionali in tutte le organizzazioni che hanno piegato l’ecionomia di questo Paese”.
“E allora se di sicurezza nazionale vogliamo parlare non andiamo alla ricerca di rubli sulle balle di BuzzFeed ma parliamo di fatti, di sottosegretari di governi italiani che entrano nel governo francese. Porremo questa questione presto”. Parole a cui ha fatto seguito il coro ‘venduti, venduti’ da parte dei deputati del Carroccio rivolto ai banchi del Pd.