vettel ferrari
photo4/Lapresse

Sebastian Vettel commenta l’esito della gara di Hockenheim: il pilota tedesco si approccia all’Ungheria con una grande iniezione di fiducia ma consapevole di qualche problema di troppo in casa Ferrari

Una gara davvero particolare quella disputata da Vettel ad Hockenheim. Nella sua Germania, il pilota Ferrari è stato costretto a partire dall’ultima posizione a causa di un problema avuto durante le qualifiche. La gara di per sè già complicata, è stata resa ancor più difficile dal diluvio che si è abbattuto sulla pista che però, giro dopo giro, ha quasi semplificato la vita a Vettel che, gestendo bene la scelta delle gomme e le condizioni della pista, ha chiuso al secondo posto al termine di una rimonta incredibile.

Il pilota tedesco si approccia adesso alla gara dell’Ungheria con più fiducia, ma consapevole di aver avuto grossi problemi in Germania: “il secondo posto di Hockenheim per noi è stato grandioso perché partivamo dall’ultimo posto e avevamo nulla da perdere. Sono contento ma nel complesso non possiamo essere soddisfatti del weekend di Hockenheim. Se parti dall’ultimo posto e arrivi sul podio devi essere contento perché è molto lunga, però abbiamo avuto grossi problemi sabato e una sola macchina ha tagliato il traguardo domenica. È stata una gara avvincente e impegnativa, mi sono divertito, ma non siamo certamente al livello che vorremmo. Arrivo in Ungheria con la mente aperta, sulla carta non sembriamo i favoriti per le caratteristiche della pista, ma non si sa mai. Quest’anno la macchina è un po’ diversa dagli anni scorsi, forse avevamo gli stessi pensieri in altri circuiti e siamo andati bene. Noi dobbiamo fare bene le nostre cose, abbiamo dei pezzi nuovi e speriamo che possano darci un po’ di prestazione in più e una buona direzione nelle gare della seconda parte di stagione“.

SCARICA L’APP DI SPORTFAIR PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOTIZIE: 

>> Per iOS

>> Per Android