Lapresse

Valtteri Bottas ha commentato l’errore di Hockenheim e il modo particolare in cui ha cercato di ‘dimenticare’: qualche birra e un giro in bici hanno permesso al finlandese si non abbattersi

La Mercedes cerca di dimenticare il Gp di Germania il più in fretta possibile. La scuderia tedesca ha ottenuto uno dei peggiori risultati degli ultimi anni, proprio nella gara di casa, nella quale si festeggiavano i 125 del marchio: Hamilton è finito due volte fuori pista, ha ricevuto una penalità ed ha chiuso 9°; Bottas è finito invece a muro, non potendo più riprendere la propria gara. Proprio il finlandese, secondo in classsifica e con la propria posizione all’interno del team in bilico per il futuro, avrebbe avuto bisogno della vittoria in Germania, favorita da una giornata negativa del compagno di scuderia che lo precede anche nella classifica piloti. Finire fuori pista invece gli è costato caro.

AFP/LaPresse

In una recente intervista in vista del weekend del Gp dell’Ungheria, Bottas ha commentato così quanto accaduto ad Hockenheim:ho commesso un piccolo errore che ha avuto grandi conseguenze, di sicuro per me pesa molto perché potevo recuperare punti in campionato e quando c’è in ballo il futuro ogni risultato positivo o negativo può essere cruciale. Comunque, non è il primo errore che commetto, ne commetterò altri, e credo che il team possa essere comunque soddisfatto del fatto che stessi spingendo al massimo per migliorare la posizione in pista. Ho smaltito il tutto con un paio di birre e con alcune ore in bici. Gara Ungheria? Ogni gara è importante, certamente questa prima di una pausa estiva così decisiva per me lo è un po’ di più. Non sento particolare pressione o stress, sono già stato in questa situazione diverse volte in passato. Il modo migliore per per rispondere è spingere al massimo. In più, avverto il totale sostegno da parte della squadra, perciò non sono preoccupato. Le novità per far fronte ai problemi di surriscaldamento hanno dato risposte positive in Germania, e comunque le temperature non sembrano essere così elevate a guardare le previsioni. L’Hungaroring è un circuito in cui il carico aerodinamico conta tanto e dovrebbe quindi essere ideale per noi”.

SCARICA L’APP DI SPORTFAIR PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOTIZIE: 

>> Per iOS

>> Per Android