leclerc
photo4/Lapresse

Charles Leclerc non vede l’ora di tornare in pista: le parole del giovane monegasco della Ferrari alla vigilia del Gp del Belgio

La pausa estiva della Formula 1 è finalmente terminata: i piloti sono pronti a tornare in pista dopo quasi un mese di stop per battagliare per la vittoria. La Formula 1 torna protagonista in Belgio, dove la Ferrari arriva motivatissima per far bene in un circuito che le si addice molto.

photo4/Lapresse

Voglioso di tornare in pista e dimostrare ciò di cui è capace, Leclerc ha così raccontato le sue sensazioni alla vigilia del nuovo appuntamento stagionale: “Spa-Francorchamps è una pista mitica nel mondo del motorsport e una delle più belle inserite nel calendario del campionato di Formula 1. È quindi particolarmente piacevole riprendere proprio su questo tracciato l’attività di pista dopo la pausa estiva. Fa sempre impressione rendersi conto di quale velocità siano in grado di sviluppare in curva le vetture dell’attuale generazione di Formula 1 e credo che su poche piste come questa la percezione sia così chiara. Mi riferisco soprattutto alla esse in salita Eau Rouge: la prima volta che arrivi qui e la guardi ti colpisce per quanto è stretta e ripida. Ebbene, sull’asciutto siamo in condizione di farla in pieno, nonostante la compressione e altri aspetti la rendano particolarmente impegnativa per il fisico, specie nei primi giri. Passaggio dopo passaggio il collo s’adatta, il tuo cervello la assimila e diventa una curva come le altre, da sfruttare in pieno in funzione del resto del giro, ma resta una sequenza unica. Non è il solo che si trova a Spa-Francorchamps, e proprio per questo è importantissimo non sbagliare nulla nei punti chiave per massimizzare la prestazione al primo tentativo in qualifica. Anche perché il giro è particolarmente lungo e doverne abortire uno rischia di farti saltare i calcoli di tempo che hai pianificato”, queste le parole del giovane monegasco della Ferrari.