LaPresse

Christian Horner non risparmia una netta stoccara a Pierre Gasly: la prestazione in Ungheria del giovane pilota Red Bull non è piaciuta al team principal della scuderia

Weekend a due facce per la Red Bull. Se da un lato Max Verstappen ha conquistato la prima pole position della sua carriera, chiudendo poi la gara in seconda posizione dietro un super Lewis Hamilton, dall’altro Pierre Gasly è apparso in netta difficoltà, chiudendo addirittura dietro la McLaren di Carlos Sainz.

Dettaglio che ha fatto molto arrabbiare Chris Horner. Intervistato da Motorsport, il team principal della scuderia non ha risparmiato una netta stoccata ai danni di Gasly che getta ombre in merito al suo futuro: “è stato un weekend frustrante per Pierre. La partenza non è stata eccezionale, il primo giro non è stato eccezionale e non dovremmo stare con le Alfa Romeo e le McLaren. Abbiamo bisogno che lotti con le Ferrari e le Mercedes e tutto ciò che possiamo fare per cercare di aiutarlo, lo faremo. Il problema è che non era lì a fare in modo che Lewis finisse dietro di lui facendo il secondo pit stop. Sia la Mercedes che la Red Bull hanno gareggiato con una gamba sola, perché i compagni di squadra erano fuori combattimento. Non avere due vetture davanti ci fa male, in particolare nel costruttori. In Ungheria abbiamo fatto gli stessi punti della Ferrari su una pista su cui ne avremmo dovuti fare più di loro. Penso che abbia davvero bisogno di prendersi un po’ di tempo libero durante le vacanze estive, riflettere sulla prima metà della stagione e prendere lezione da quello che ha imparato in vista della seconda parte dell’anno. Per noi è di vitale importanza che lui finisca più avanti se vogliamo riprendere la Ferrari nel Costruttori. La nostra intenzione è tenerlo in macchina fino alla fine dell’anno. Ma abbiamo un bisogno disperato di vederlo sfruttare di più il potenziale della vettura“.

SCARICA L’APP DI SPORTFAIR PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOTIZIE:

>> Per iOS

>> Per Android