Il numero uno della società viola ha parlato dell’arrivo di Ribery e dell’entusiasmo che è riuscito a riportare a Firenze

La Fiorentina è entrata in un’altra dimensione, completamente diversa rispetto a quella in cui viaggiava prima. L’arrivo di Franck Ribery lo dimostra, così come quello di altri giocatori che hanno rinforzato la squadra di Montella.

AFP/LaPresse

Sul nuovo corso viola si è soffermato colui che lo ha iniziato, ovvero il presidente Rocco Commisso, che ha parlato in occasione della presentazione dei nuovi principal sponsor per la stagione 2019-2020: “Ribery? Ho aperto la cassa, e la stanno usando. Siamo già arrivati a 24 mila abbonamenti, ce ne mancano mille e facciamo il record degli ultimi anni. In così poco tempo abbiamo riportato entusiasmo a Firenze, abbiamo altre due-tre settimane, speriamo di arrivare intanto a 25mila. Siamo al quarto posto intanto per abbonamenti, e questo è già incredibile. Voglio ringraziare tutti per l’entusiasmo, ora sono meno duro, rispetto a come ero. Allo stadio, dopo quel bagno di folla, ho detto: devo fare qualcosa di importante. Ma un passo alla volta, e non faccio promesse. Ora dobbiamo vedere cosa faremo sul campo. Ho incontrato Boateng, Ribery, e la moglie di Franck. Anche io sono qua grazie a mia moglie. La città ha fatto il resto, è bellissima. Non ve ne rendete conto, forse, perché ci vivete. Ma per chi sta fuori, si innamora subito“.