AFP/LaPresse

Clemens Tonnies, presidente dello Schalker 04, paga care le frasi razziste dei giorni scorsi: il patron del club tedesco è stato punito con 3 mesi di sospensione

Ha proposto di costruire 20 centrali elettriche l’anno in Africa “così gli africani la smetterebbero di abbattere alberi e produrre figli quando fa buio“. Parole costate molto care a Clemens Tonnies, patron dello Schalke 04, sospeso per 3 mesi a causa delle frasi razziste pronunciate qualche giorno fa. Lo ha deciso il Consiglio d’onore del club tedesco in una riunione svoltasi nelle ultime ore. Clemens Tonnies ha violato lo Statuto del club, che vieta la discriminazione razziale: questa la motivazione del provvedimento.