VNL - Davide Mazzanti carica le azzurre

Nell’ultima giornata del girone B, le azzurre di Davide Mazzanti torneranno in campo alle ore 20.30 per affrontare le padrone di casa della Polonia

Si avvia verso la conclusione la fase a gironi del Campionato Europeo 2019domani nell’ultima giornata le azzurre di Davide Mazzanti torneranno in campo alle ore 20.30 per affrontare le padrone di casa della Polonia: il match sarà trasmesso in diretta Tv da RaiTre e streaming da DAZN. In attesa della sfida odierna tra il Belgio e la nazionale polacca, l’Italia occupa la prima posizione della Pool B con 4 vittorie e 12 punti. Le vice campionesse mondiali, già qualificate agli ottavi di finale, con ogni probabilità domani si giocheranno la prima posizione del raggruppamento, e di conseguenza conosceranno il nome del proprio avversario. Al momento nel girone D, in corso di svolgimento a Bratislava (Slovacchia), la Germania si trova al primo posto, seguita da: Slovacchia, Russia e Spagna.

In base al regolamento questi sono gli accoppiamenti degli ottavi: 1B-4D a Lodz, 2B-3D a Lodz, 1D-4B a Bratislava, 2D-3B a Bratislava.
Rispetto a questo schema, però, le nazioni organizzatrici hanno il diritto di giocare gli ottavi in casa e quindi l’Italia, nel caso trovasse sulla propria strada la Slovacchia, dovrebbe trasferirsi a Bratislava. Come spiegato dal CT Mazzanti il big match contro la Polonia, non sarà solo importante per la classifica, ma servirà alle azzurre per alzare ulteriormente il loro livello di gioco, in vista delle sfide da dentro o fuori. In stagione Italia e Polonia si sono già affrontate una volta: lo scorso maggio nella Volleball Nations League l’Italia s’impose 3-2 a Opole.

A poco più di 24 ore dal fischio d’inizio, queste le sensazioni del commissario tecnico Davide Mazzanti: “Sono molto soddisfatto delle prime quattro partite, stiamo prendendo ritmo e questa è una cosa positiva. I match che abbiamo giocato servivano soprattutto a questo e oggi il giorno di riposo è ottimo per riuscire a recuperare sia alcune situazioni fisiche, sia un pochino di energie consumate nelle serate precedenti. Ieri contro la Slovenia, abbiamo fatto un’altra bella prestazione, oltretutto in crescendo. Nelle difficoltà siamo riusciti a restare tranquilli, le ragazze hanno gestito le situazioni più difficili in modo tecnicamente efficace, significa che sono lucide e motivate nel proseguire il percorso intrapreso. Con l’andare avanti dell’Europeo stanno salendo anche le intese, era una delle cose che ci eravamo prefissati. Aver cambiato un po’ il programma di lavoro, a ridosso dell’inizio del torneo, e aver privilegiato nel periodo di preparazione gli allenamenti, rispetto al gioco, ha fatto sì che sfruttassimo le prime gare del girone per trovare sia ritmo, sia le giuste intese.
La Polonia, rispetto a quando l’abbiamo studiata l’ultima volta, è un po’ cambiata. Possono contare su un grande cambio palla e dovremmo giocarci la partita lì. Credo che la chiave della partita sarà proprio quella, vincerà chi saprà gestire meglio il cambio palla.