Duck-hee Lee nella storia: il 21enne sudcoreano è il primo sordo a vincere un match ATP

Duck-hee Lee riesce nell’impresa: è il primo tennista sordo a conquistare un match ATP

Non era mai successo prima d’oggi, che un tennista sordo vincesse un match ATP. Duck-hee Lee ha fatto la storia. Il tennista sudcoreano, sordo dalla nascita, ha trionfato oggi nel torneo ATP di Winston-Salem, battendo in due set lo svizzero Laaksonen. Primo successo nel circuito per il 21enne di Jecheon entrato nella storia del tennis: Duck-hee Lee è riuscito a superare delle difficoltà non indifferenti e a riuscire ad ottenere una vittoria speciale.

LaPresse/PA

Il sudcoreano ha spiegato quanto possa essere complicato giocare senza sentire le chiamate dei giudici di linea e gli aggiornamenti del punteggio dell’arbitro.

La gente mi prendeva in giro per la mia disabilità, mi dicevano che non avrei dovuto giocare, è stato davvero difficile, ma i miei amici e la mia famiglia mi hanno aiutato ad andare avanti, volevo mostrare a tutti che potevo farlo“, ha affermato. “Il mio messaggio per i non udenti è quello di non scoraggiarsi: se si vuole, si può fare qualsiasi cosa“, ha aggiunto il sudcoreano.

LaPresse/PA

Lee riesce a giocare anche grazie all’aiuto del contatto visivo col suo coach e, ogni tanto deve fare i conti anche con chi non conosce la sua disabilità e gli parla: “allora io mi indico l’orecchio, per far capire che sono sordo. Non voglio compassione. Nè essere trattato come un giocatore diverso. Sono un professionista del tennis. Punto“.

SCARICA L’APP DI SPORTFAIR PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOTIZIE: 

>> Per iOS

>> Per Android