Roma, 4 ago. (AdnKronos) – ‘Grazie alla magistratura e alle Forze dell’Ordine che sono riusciti ad assicurare alla giustizia i responsabili della strage di Corinaldo. L’inchiesta ha fatto emergere una realtà di ‘guerra tra bande’ dedite ai furti contro i giovanissimi, che si erano addirittura spartite il territorio nazionale, composte di giovani ragazzi che non si sono fatti scrupoli a stroncare giovani vite per qualche collanina d’oro. è necessario imporre controlli più serrati ai gestori dei locali e agire sulla prevenzione, perché un genitore deve poter avere la certezza che il figlio tornerà a casa dalla discoteca, non deve convivere con la paura che possa morire travolto dalla folla come è capitato”. Lo afferma la senatrice di Forza Italia Licia Ronzulli.
“Come sempre, la prima forma di prevenzione -aggiunge- è la certezza della pena: chi ha sbagliato è stato preso e deve pagare col carcere i suoi errori. Questo non restituirà i ragazzi uccisi ai loro genitori, ma restituirà loro la fiducia nella giustizia. Poi però interroghiamoci su questa ‘gioventù bruciata’, senza più riferimenti e in continuo contrasto con le famiglie e la società. I giovani sono la colonna portante della società, poiché rappresentano il futuro, serve una maggiore assunzione di responsabilità anche delle Istituzioni”.