Palermo, 6 ago. (AdnKronos) – “La Cina rappresenta una grande opportunità. L’accordo con Ctrip è un accordo sul turismo ma quello che stiamo facendo al Ministero è creare un approccio sistemico che metta sul piatto turismo, infrastrutture, treni, porti, agricoltura, export. L’Italia è un paese esportatore che non vende solo prodotti ma un Made In Italy con una cultura e una storia”. A dirlo è il sottosegretario al Mise Michele Geraci a margine della firma, a Palermo, di un accordo fra la più grande agenzia di viaggi online dell’Asia, Ctrip, Sicndustria e Confcommercio Sicilia.
“Col ministro Centinaio, per esempio, stiamo collegando turismo e agricoltura – aggiunge – perché il turista cinese che viene in Sicilia poi diventa testimonial non solo della bellezza e della cultura ma anche dei prodotti agricoli e quindi va a traino sull’export. Una strategia di sistema in cui speriamo che ogni turista non solo venga qui, spenda e si goda le bellezze del nostro Paese, ma poi tornando diventi un cliente dei prodotti del Made in Italy”.