Palermo, 6 ago. (AdnKronos) – “Dobbiamo guardare alla Cina con interesse. Noi come governo abbiamo facilitato la nascita di accordi ma adesso la palla passa agli amici siciliani che devono farsi trovare pronti. Noi ci siamo occupati della curva della domanda voi occupatevi della curva dell’offerta”. A dirlo è il sottosegretario all’Economia Michele Geraci a margine della firma dell’accordo fra il colosso delle agenzie di viaggi online in Asia Ctrip e Sicindustria e Confindustria.
“Il turista cinese è un turista di qualità, spende in media 4/5 mila a persona e il 40% di questa spesa è dedicato allo shopping. Dobbiamo farci trovare pronti” afferma Geraci, sottolineando anche come il turista cinese si aspetti di trovare determinati servizi. “Non pagano nulla in contanti ma tutto con il cellulare. Pagamenti online e wifi gratuito dappertutto. La Sicilia deve attrezzarsi per rispondere a queste richieste”