AFP/LaPresse

Elia Viviani e Matteo Trentin ricordano Lambrecht, il giovane ciclista morto ieri al Giro di Polonia: le parole dei due corridori azzurri

Un tragico incidente ha mandato sotto shock tutto il mondo del ciclismo. Durante la quarta tappa del Giro di Polonia è morto il giovane corridore Lambrecht: un episodio che lascia sconcertati tutti i suoi colleghi, che da ieri lo ricordano sui social con messaggi commoventi.

Se c’è chi ha preferito non esprimersi, come Vincenzo Nibali, chiuso nel suo dolore, c’è chi invece ha voluto esternare tutte le sensazioni provate in questo momento così difficile, come Elia Viviani e Matteo Trentin.

Sono senza parole. Quando succedono tragedie come queste, resto indifeso cercando di capire quanto siamo fragili mentre facciamo ogni giorno ciò che amiamo di più”, ha scritto il fresco vincitore della Prudential Ride London.

Ognuno di noi dovrebbe imparare a vivere la propria vita ogni giorno, godersi ogni momento, ogni attimo, perché non sai mai quando il tuo viaggio finirà! Notizie come questa sono quelle che ti pietrificano, ti gettano nello sconforto e ti fanno pensare. Guardaci da lassù Bjorg”, ha scritto invece il campione europeo in carica.