AFP/LaPresse

Il portoghese e l’argentino non sono riusciti a conquistare l’ambito premio, finito nelle mani di Virgil Van Dijk

Lionel Messi e né Cristiano Ronaldo, è Virgil van Dijk il giocatore dell’Anno UEFA per la Champions League 2019. Il difensore del Liverpool sbaraglia l’agguerrita concorrenza portandosi a casa il prestigioso premio, grazie alle prestazioni fornite nella passata stagione.

AFP/LaPresse

Un’annata meravigliosa, condita non solo dal successo in Champions, ma anche dal riconoscimento come migliore in campo nella finale giocata contro il Tottenham. “Prima di tutto devo ringraziare i miei compagni – le parole sul palco del Grimaldi Forum di Van Dijk – senza loro, lo staff, non sarei qui adesso. Ringrazio la mia famiglia: è stato un viaggio lungo. Parte del mio viaggio è parte di quello che sono. Non ho iniziato subito a 18 anni a essere un professionista riconosciuto. Ci ho messo tanto. Sono orgoglioso di questo e di questo trofeo. Tutto il merito va a chi mi ha aiutato in questo viaggio. Il mio idolo? Guardavo Ronaldinho perché trasmetteva tanta gioia con tutti i suoi numeri. Era bello vederlo giocare. Tutti quelli che mi hanno aiutato, e che mi aiuteranno in futuro: sarò sempre grato a tutti loro“.