Ph. Mimmo Perna

Gli equipaggi azzurri avanzano compatti verso le finali dopo la seconda giornata di eliminatorie

Nella seconda giornata di eliminatorie, con l’Italia che avanza compatta verso le finali, superano il turno e vanno in finale il quattro con e il quattro senza femminile e il quattro senza maschile che, aggiungendo l’ammiraglia rosa già in finale diretta, portano a quattro gli armi azzurri che potranno giocarsi le medaglie domenica prossima. Manca l’accesso in finale, e va ai recuperi, il due senza femminile. Riemerge con autorevolezza dai recuperi, invece, il doppio femminile e guadagna la semifinale, che disputerà dopodomani (10 agosto) insieme alle altre cinque barche già in semifinale: singolo, due senza, doppio e quattro di coppia maschile e quattro di coppia femminile.

Nelle gare di oggi spiccano, invece, le vittorie e l’accesso in finale del quattro con femminile, di Bianca Saffirio, Beatrice Giuliani, Lucrezia Baudino, Clara Massaria e Giulia Magdalena Clerici al timone, autrici di una bella eliminatoria vinta con autorevolezza davanti a Stati Uniti e Francia; e del quattro senza femminile, di Lucia Rebuffo, Serena Mossi, Nadine Agyemang-Heard e Arianna Passini, che ha dominato la batteria senza mai mollare una palata e rintuzzando gli attacchi della Nuova Zelanda e della Romania. In finale anche il quattro senza maschile, di Alessandro Gardino, Emilio Pappalettera, Giorgio Battigaglia e Simone Fasoli, il quale con il secondo posto dietro alla Germania non si è mai scomposto ed ha tenuto a distanza la Romania, terza e costretta ai recuperi, che ha provato a più riprese a sopravanzare l’Italia.

Dovrà affrontare i recuperi il due senza di Matilde Barison e Greta Schwartz che, nonostante una prima parte di gara molto forte, nei secondi mille si sono dovute arrendere agli attacchi della Germania e sul finale anche della Grecia. Solo il primo arrivato superava il turno e quindi le azzurre si sono risparmiate per preparare al meglio il recupero. Nell’unico recupero di oggi, va in semifinale il doppio di Anna Benazzo e Giulia Bosio, autrici di una gara veloce e aggressiva con un punta a punta finale che gli è valso il secondo posto dietro alla Grecia. Domani, con inizio alle 9.00 (le 2.00 italiane) si disputeranno i recuperi, con l’Italia in gara nel due senza femminile.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE