Roma, 1 ago. (AdnKronos) – Presto le mamme deputate potrebbero allattare i loro figli e contemporaneamente votare senza dover rimanere in Aula, ma usufruendo di apposite stanze adiacenti l’emiciclo. Lo prevede un ordine del giorno approvato durante l’esame del bilancio interno della Camera. La questione dovrà comunque essere approfondita dalla Giunta del Regolamento, che il presidente, Roberto Fico, si è impegnato a convocare alla ripresa dei lavori dopo la pausa estiva.
Tutto nasce da un ordine del giorno presentato dalla deputata del Movimento Cinquestelle Paola Carinelli, che chiedeva di “prevedere all’interno dell’Aula apposite postazioni per consentire alle deputate che ne dovessero fare richiesta di poter allattare in Aula durante lo svolgimento delle votazioni”. A quel punto il questore Federico D’Incà ha proposto una riformulazione del documento, ipotizzando di individuare “spazi idonei all’allattamento nelle immediate prossimità dell’Aula”.