dybala
LaPresse/Mauro Locatelli

Paulo Dybala non trova l’accordo con il Tottenham su stipendio e diritti d’immagine: salta la trattativa con gli Spurs e la Juventus non gradisce

Paulo Dybala non ha posto nella Juventus di Maurizio Sarri. Il messaggio è chiaro, il talento argentino sarà una riserva di lusso o poco più. Per questo motivo, la Juventus ha aperto ad una sua cessione, prima al Manchester United, poi al Tottenham: in entrambe le trattative è arrivato prima un accordo di massima fra i club, poi il rifiuto di Dybala. Saltato lo scambio con il Manchester per Lukaku, la Juventus è stata costretta ad interrompere anche le trattative con il Tottenham a causa delle richieste eccessive di Dybala: 10 milioni di stipendio e una sostanziosa commissione al suo agente, nonché l’impossibilità di gestire i diritti d’immagine del giocatore, caratteristica ritenuta fondamentale dai club inglesi. Il Tottenham ha virato su Lo Celso, l’Inter si è presa Lukaku e la Juventus, impegnata in un duro braccio di ferro interno, è rimasta a guardare.