Palermo, 3 ago. (AdnKronos) – “Abbiamo subito di tutto in questi anni, la società e stata massacrata e i tifosi oggi sono pochi. Non è possibile che ci hanno ridotto così. Ci hanno calpestato”. Lo ha detto il nuovo presidente del Palermo Dario Mirri in conferenza stampa allo stadio Renzo Barbera.
“Non abbiamo bisogno di qualcuno che ci venga a colonizzare – ha aggiunto – Siamo stati la tifoseria più civile d’Italia e li abbiamo fatti andare via con indifferenza. Gente che ci ha veramente calpestato”. Parlando ai tifosi, il nuovo presidente ha poi aggiunto: “Io sono peggio di voi, credetemi, e quest’anno sarà una bella gara. Dopo la mia famiglia, il mio lavoro, la mia azienda, io metto il Palermo. Il Palermo è un pezzo importante della mia vita”. E ancora: “Questo stadio si chiama Renzo Barbera perché per il Palermo e con il Palermo ha fatto quello che vorrei fare io: dare tutto se stesso”.