Londra, 28 ago. (AdnKronos) – Bp cede i suoi asset in Alaska a Hilcorp per circa 5,6 miliardi di dollari. Lo rende noto il gruppo petrolifero britannico. L’operazione è sottoposta al via liera delle Autorità locali. La transazione dovrebbe essere perfezionata nel 2020. La cessione include l’intero business upstream e midstream di Bp tra cui Bp Exploration (Alaska) e Bp Pipelines (Alaska) Inc. che ha quote nella Trans Alaska Pipeline System (Taps).
L’Alaska, sottolinea Bob Dudley il Ceo di Bp, “è stata determinante per la crescita e il successo di Bp per oltre mezzo secolo e il nostro lavoro lì ha contribuito a plasmare la carriera di molti in tutta l’azienda. Siamo straordinariamente orgogliosi del livello mondiale dell’attività che abbiamo sviluppato, lavorando a fianco dei nostri partner e dello Stato dell’Alaska, e dei significativi contributi che ha apportato all’economia dell’Alaska e alla sicurezza energetica dell’America”.
Tuttavia, rileva Dudley, “stiamo costantemente rimodellando Bp e oggi abbiamo altre opportunità, sia negli Stati Uniti che nel resto del mondo, che sono più strettamente allineate alla nostra strategia a lungo termine e più competitive per i nostri investimenti”. Questa operazione, aggiunge, “darà un contributo essenziale al nostro programma di disinvestimento da 10 miliardi di dollari”.