AFP/LaPresse

Il centrocampista italiano ha parlato di questi suoi primi giorni da giocatore del Boca, esprimendo la propria soddisfazione per aver scelto gli Xeneizes

La nuova avventura di Daniele De Rossi è cominciata da poco, ma il centrocampista italiano è rimasto già affascinato dal Boca Juniors e dai suoi tifosi.

AFP/LaPresse

Nel corso di una lunga intervista rilasciata al canale ufficiale del club, l’ex Roma non ha nascosto la sua emozione nell’indossare la maglia xeneize: “vincere un trofeo importante con il Boca Juniors sarebbe il coronamento di una carriera e un sogno incredibile. Perché ho scelto il Boca? E perché no? E’ un grande club che vuole vincere. Mi hanno fatto sentire apprezzato, tramite l’accoglienza di Nicolas Burdisso che conosco da molti anni. Sono appassionato di questo club da quando ero piccolo. Qui posso giocare a un livello eccellente e nel modo che mi piace. E’ un mondo diverso e a 36 anni devo pensarci bene prima di prendere delle decisioni. Ma fin dal primo momento, chi mi conosce si è reso conto che tutte le strade mi portavano al Boca. Anche quando pensavo di poter andare altrove, alla fine era sempre Boca. Il fatto che io sia un giocatore europeo muove passioni e curiosità. E’ una cosa che mi rende felice e spero che molti altri miei colleghi possano venire dall’Europa e dall’Italia per vivere questo amore. La Bombonera è l’unico stadio che mi ha emozionato, anche se non lo avevo mai visto e non ci ero mai entrato. Ma la differenza la fa la gente, non vedo l’ora di vederlo pieno e rumoroso“.

AFP/LaPresse

Su Maradona, De Rossi ha sottolineato: “non solo i tifosi del Napoli erano suoi fan, lui è la storia del calcio e un grande capitolo della sua vita era legato a queste persone. Tevez? Un altro campione che ha preso la decisione importante di tornare a casa, ho un grande rispetto per il giocatore e per il leader. Non posso promettere che vinciamo una coppa o l’altra, ma prometto che darò il 100%“.