Palermo, 26 ago. (Adnkronos) – “In circa un mese, dopo il caso Bibbiano, al ministero sono arrivate 179 segnalazioni da diverse zone del Paese: la maggior parte di mamme, papà o coppie che sostengono di aver avuto allontanati i figli dalla casa secondo procedure a loro avviso non corrette”. Lo ha detto il ministro della Famiglia, Alessandra Locatelli, al termine di un incontro con associazioni che si occupano del sociale svoltosi nel pomeriggio nell’Aula Maurizio Ascoli al Policlinico di Palermo.  “In alcuni casi mi hanno scritto alcuni genitori della zona di Bibbiano – ha spiegato -, ma anche di altre regioni e città. Se anche solo un caso di questi fosse vero, dal momento che si parla della vita di un bambino, noi non ci possiamo tirare indietro”. Il ministro ha poi ricordato il protocollo d’intesa siglato alcune settimane fa con il Viminale per l’istituzione di “tavoli tecnici con personale competente, uno anche con le forze dell’ordine, per leggere queste segnalazioni e decidere quali segnalare alla Procura e per quali chiedere approfondimenti alle Prefetture competenti”.