Bruxelles, 29 ago. (Adnkronos) – “Mentre non credo che la Bce abbia toccato l’effettivo limite inferiore sui tassi di interesse, è chiaro che tassi bassi hanno implicazioni per il settore bancario e per la stabilità finanziaria più in generale”. Lo afferma la candidata alla presidenza della Bce Christine Lagarde, nelle risposte scritte alle domande degli eurodeputati in vista dell’audizione di settimana prossima a Bruxelles.
Pertanto, aggiunge, “sarà essenziale monitorare con attenzione se possano emergere effetti collaterali negativi in futuro, quanto più a lungo i tassi resteranno bassi”.
Il costo del denaro nell’Eurozona resta bassissimo: il 25 luglio scorso il consiglio direttivo della Bce ha lasciato il tasso sulle operazioni di rifinanziamento principali (cioè quando le banche prendono denaro in prestito dalla Bce per la durata di una settimana) allo 0%, quello sulle operazioni di rifinanziamento marginale (cioè quando le banche prendono denaro in prestito dalla Bce overnight) allo 0,25% e quello sui depositi presso la Bce a -0,4%.