Palermo, 1 ago. (AdnKronos) – Il 5 settembre il Cipe darà il via libera alla nuova procedura per la realizzazione dell’autostrada Catania-Ragusa. Ad assicurarlo al presidente della Regione siciliana Nello Musumeci, che oggi a partecipato all’incontro a Palazzo Chigi, è stato il premier Giuseppe Conte. Nel corso della riunione del Comitato interministeriale per la programmazione economica, alla quale erano presenti anche l’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone e il sindaco di Ragusa Peppe Cassì, il Ministro delle Infrastrutture ha dichiarato chiuso il modello concessionario precedente e la volontà di realizzare l’opera con solo denaro pubblico.
“Ho ringraziato il premier per aver mantenuto l’impegno con la Sicilia e riconfermato la volontà della Regione di sostenere l’opera con i 217 milioni già programmati e con la disponibilità ad aumentare lo stanziamento, se serve – ha commentato Musumeci – La presa d’atto odierna è un passaggio utile a superare lo schema del progetto di finanza, giudicato non sostenibile del Ministero dell’Economia. Ma adesso serve ancora uno sforzo: un accordo davvero definitivo con la società proprietaria del progetto, la cui cessione è subordinata a un arbitrato del quale non si conoscono i tempi e la formalizzazione della società di scopo tra Anas e Cas per la realizzazione del progetto e del cantiere”.