Justin Gatlin - Candidato per il suo oro Mondiale nei 100 metri a Londra, vinti battendo Bolto, dopo la squalifica per doping (LaPresse/PA)

Diamond League: giovedì a Zurigo la prima finale con sfide stellari

Giovedì 29 agosto la IAAF Diamond League fa tappa nella sede designata di Zurigo per la nuova edizione del Weltklasse 2019, prima finale del prestigioso circuito internazionale, che metterà in palio i primi sedici trofei per i rispettivi vincitori, in attesa di assegnare i successivi sedici a Bruxelles il 6 settembre. Per il terzo anno, il format prevede che i finalisti di ogni specialità, qualificati attraverso i dodici meeting precedenti, si affrontino per decretare il vincitore dei 50.000 dollari (con premi a scalare fino all’ottavo classificato) e il Diamond Trophy. Nelle sedici sfide previste, sono dodici i vincitori 2018 che hanno la possibilità del bis, sei uomini e sei donne: Korir (800), Barega (5000), McMaster (400hs), Starc (alto), Manyonga (lungo) e Hofmann (giavellotto) nelle gare maschili, Miller-Uibo (200), Naser (400), Muhammad (400hs), Chepkoech (siepi), Gong (peso) e Khaladovich (giavellotto). A Zurigo sarà presente anche la staffetta azzurra 4×100 femminile per lo Zürich Trophy.

SPRINT – Senza Christian Coleman a potersi confermare Diamond League Champion (l’eleggibilità dello sprinter USA dopo il caso dei tre missed tests sarà decisa il 5 settembre), la sfida dei 100 uomini è apertissima, con Noah Lyles e Justin Gatlin favoriti, il sempreverde Michael Rodgers, il giamaicano Blake, il sudafricano Simbine, il cinese Xie, la coppia UK Hughes-Gemili e il primatista svizzero Wilson. Forse ancora più esaltanti i 200 femminili, dove Shaunae Miller-Uibo cerca il tris consecutivo di vittorie nella finale, affrontata dalle migliori: Elaine Thompson e Dina Asher-Smith in prima fila, l’olandese Schippers e l’elvetica Kambundji outsiders (per lei record nazionale di 22.26 sabato), l’imprevedibile nigeriana Okagbare. C’è aria di successo-bis anche sui 400 donne, con la specialista del Bahrain Salwa Eid Naser, imbattuta sul giro da 13 mesi e largamente favorita contro la giamaicana McPherson e la coppia USA Ellis-Wimbley.