(AdnKronos) – L’utile del semestre si attesta ad euro 10,7 milioni di cui 3 milioni del secondo trimestre con una riduzione del 45,7% e del 69,7% rispetto ai medesimi periodi dell’anno precedente. A maggio, Aquafil ha acquisito la società americana O’Mara Incorporated, “che segna l’inizio del processo di globalizzazione delle fibre per abbigliamento. Siamo convinti che la presenza nel mercato americano con una nostra unità produttiva faciliterà lo sviluppo di prodotti sia a marchio Econyl che Dryarn”, sottolinea ancora Bonazzi. A parità di perimetro, quindi non considerando l’acquisizione della società O’Mara Incorporated, avvenuta il 31 maggio 2019, la riduzione dei ricavi nel semestre e nel secondo trimestre sarebbe stata del 2,6% e dell’8% rispetto ai medesimi periodi dell’anno precedente.