Venezia, 31 lug. (AdnKronos) – La Giunta regionale, su proposta dell’assessore allo sviluppo economico ed energia Roberto Marcato, ha approvato la delibera che permette di dare avvio ai lavori di marginamento dei tratti ‘Alcoa S.p.A” e ‘Enel S.p.A.” nell’ambito del programma di recupero dell’area di Porto Marghera. Tutto questo con un impegno di spesa di 9.500.000 di euro.
‘La Regione continua il proprio impegno per il risanamento di Porto Marghera ‘ precisa Marcato ‘ le risorse recuperate dai finanziamenti statali permetteranno di avviare i lavori di marginamento e, quindi, degli interventi necessari all’avvio delle bonifiche. Ma, affinchè si possa agire e completare il tutto, è necessario che il Ministero dell’Ambiente stanzi quanto promesso.”
La delibera parte dal fatto che, a seguito del trasferimento alla Regione del Veneto da parte del Ministero dell’Ambiente di una quota delle risorse finanziarie finalizzate alla realizzazione degli interventi di marginamento, si è registrata una disponibilità di risorse finanziarie pari a 9.500.000 euro, derivanti da fondi statali a destinazione vincolata che, aggiungendosi ai precedenti stanziamenti, costituiscono un ammontare complessivo di 30.071.472,23 di euro.