(AdnKronos) – ‘Fino ad oggi ‘ precisa l’assessore regionale alle attività produttive ‘ la Regione si è presa un impegno e lo sta portando avanti con il massimo sforzo. Ma stiamo lavorando con risorse limitate. Abbiamo tante idee, progetti e proposte per far rinascere l’area di Porto Marghera. è tempo che il ministero dia risposte concrete, stanziando i fondi necessari a completare la bonifica.”
Va ricordato che, allo scopo di semplificare le procedure di bonifica e di promuovere il recupero dell’area di Porto Marghera, nel 2012 la Regione ha sottoscritto l’Accordo di Programma per la bonifica e la riqualificazione ambientale del Sito di Interesse Nazionale di Venezia – Porto Marghera e aree limitrofe da diversi soggetti istituzionali. Nell’accordo viene affidata alla Regione la realizzazione di alcuni tratti di marginamento finalizzati a ‘chiudere” le due macroisole ‘Nuovo Petrolchimico” e ‘Fusina”. In particolare, i tratti di marginamento di competenza regionale sono:
il tratto antistante la Darsena della Rana, lungo la sponda sud del Canale Industriale Ovest in corrispondenza dell’attraversamento del Canale Industriale Ovest dei sottoservizi di Società insediate nell’area; il tratto antistante Alcoa S.p.A. lungo la sponda sud del canale Industriale Sud; il tratto antistante Enel S.p.A. lungo la sponda sud del canale Industriale Sud.