Milano, 26 lug. (AdnKronos) – Il Pil degli Usa nel secondo trimestre dell’anno è cresciuto del 2,1% secondo la stima “avanzata” del Bureau of Economic Analysis. Il dato è inferiore alla crescita del Pil nel primo trimestre (+3,1%), ma ha battuto le stime degli analisti che si attendevano una crescita intorno all’1,8%.
Al rallentamento della crescita hanno contribuito il forte calo delle scorte, dell’export (-5,2% da +4,1%) e degli investimenti fissi non residenziali, solo in parte bilanciati dall’accelerazione dei consumi (+4,3% da +1,1%) e della spesa governativa