Roma, 22 lug. (AdnKronos) – Gli accordi del premier Giuseppe Conte sul portafoglio italiano in Europa e su un commissario di peso per l’Italia “sono stati presi in Consiglio con i leader Ue non con Von der Leyen”. Lo dicono all’Adnkronos fonti M5S europee, in merito alle parole di ‘Vdl’ a Der Spiegel. Al settimanale tedesco la neo presidente della Commissione Ue ha assicurato che non è stato promesso nulla all’Italia, così come all’Ungheria e alla Polonia, per avere in cambio i voti in Parlamento. “Ma è normale – rivelano le stesse fonti – che la presidente della Commissione Ue dica quel che ha detto, perché gli accordi Conte li ha presi con i leader Ue, come è normale sia”.