(AdnKronos) – Dal fronte M5S si negano con fermezza ipotesi di alleanze con i dem. La posizione dei grillini è netta: “Noi rispettiamo i patti – spiega una fonte di rilievo da Strasburgo – la Lega ha vinto le Europee, ma un candidato debole sarebbe un danno enorme per l’Italia”. “Un commissario targato Lega avrebbe zero chance di essere eletto – fa eco una fonte di governo di prima linea – quindi Salvini non ha delega in bianco ma deve trovare la quadra con Conte e Di Maio”. Missione non semplice coi tempi che corrono.
Dopo aver incassato la vicepresidenza del Parlamento Europeo con Fabio Massimo Castaldo, i 5 Stelle, metabolizzata la sconfitta alle europee, sono sì consapevoli di non poter indicare il nome del commissario, ma pensano di poter essere decisivi. “La Lega ha fatto harakiri – dice una fonte di prima linea del M5S all’Adnkronos- mentre noi ora siamo nella stanza dei bottoni… Il pallino è nelle mani di Conte e Di Maio, Salvini se ne faccia una ragione”.