La diciassettesima tappa del Tour de France partirà da Pont du Gard per arrivare a Gap dopo 200 km, una frazione insidiosa che non presenta però grandi salite

Prosegue senza sosta l’edizione 2019 del Tour de France, il programma di oggi prevede la diciassettesima tappa che parte da Pont du Gard per concludersi a Gap dopo 200 km.

AFP/LaPresse

Un percorso insidioso che non prevede tuttavia grandi salite, tale dunque da favorire una possibile fuga da lontano. Si comincerà con un falsopiano e un traguardo volante piazzato al chilometro numero 62, prima di una leggera salita che condurrà alla Côte de la Rochette-du-Buis (2,3 km al 6,2%). Superato il primo GPM si proseguirà in salita fino al Col de Mévouillon, per poi scollinare a 90 km dal traguardo. La discesa successiva di 40 km condurrà a Laragne-Montéglin, dove una leggera salita e poi un tratto in falsopiano porterà i ciclisti a Tallard, dove inizierà l’ultima salita di giornata, il Col de la Sentinelle (5,2 km al 5,4%). Superato lo scollinamento, gli ultimi 8.5 km di discesa porteranno dritti al traguardo di Gap. Favorito numero uno per la tappa di oggi è la maglia gialla Julian Alaphilippe, che potrebbe sfruttare l’ultima salita per fare il vuoto dietro di sè. Occhio però anche ad un epilogo in volata, in questo caso saranno da tenere d’occhio Peter Sagan, Michael Matthews e i nostri Sonny Colbrelli e Matteo Trentin.