AFP/LaPresse

Il corridore colombiano ha parlato dopo l’ultima tappa del Tour de France, chiusa in passerella mano nella mano con Thomas

Una giornata che Egan Bernal difficilmente dimenticherà, un trionfo che rimarrà scolpito per sempre nella storia del ciclismo. Il corridore del Team Ineos è il primo colombiano della storia a vincere il Tour de France, un successo voluto e certificato oggi al termine dell’ultima tappa, conclusa mano nella mano con il campione uscente Geraint Thomas.

AFP/LaPresse

Un’emozione indescrivibile per Bernal, che non ha nascosto la sua gioia: “è incredibile, non so cosa dire: ho vinto il Tour, però non riesco a crederci. Ho bisogno un paio di giorni per assimilare tutto: ho visto la mia famiglia e volevo solamente abbracciarli. E’ una cosa che non si può descrivere: è pura felicità. Sono orgoglioso di essere il primo colombiano a vincere questa corsa. Tanti miei connazionali ci hanno provato, senza riuscirci, nonostante degli ottimi ciclisti del mio Paese: è normale che la gente in Colombia sia super emozionata. Cosa farò ora? Tornerò a casa: voglio stare tranquillo e assimilare quello che ho fatto. Voglio godermi la mia famiglia e stare con loro“.