Gian Mattia D'Alberto/LaPresse

Il corridore sardo ha commentato l’esito della quattordicesima tappa, chiusa al diciannovesimo posto ad oltre tre minuti e mezzo dal vincitore Pinot

Diciannovesimo posto per Fabio Aru nella quattordicesima tappa del Tour de France, vinta dal francese Pinot sullo storico Tourmalet. Il corridore sardo chiude a 3’33” dalla vetta, fornendo una prestazione tutto sommato positiva che gli permette di guardare con ottimismo alle prossime frazioni.

Intervistato nel post tappa ai microfoni della Rai, il ciclista dell’UAE Team Emirates sottolinea: “il ritmo oggi è stato impressionante e per me era impossibile fare più di quello che ho fatto, ho dato tutto. Mi manca questo tipo di fatica nelle gambe, sino ad un certo sforzo riesco a reggere poi no. Diciamo che io mi aspetto sempre tanto da me stesso ma ogni tanto bisogna anche essere realisti: dopo tanti mesi è difficile essere competitivi, a me interessa crescere e uscire da qui con una buona condizione“.