AFP/LaPresse

Ivan Lendl si è dimesso dal ruolo di allenatore di Alexander Zverev: il coach ha sottolineato come il talentuoso campioncino tedesco non riesca ad allenarsi al meglio sotto la sua guida

Nei giorni scorso Alexander Zverev aveva espresso pubblicamente dei pareri poco lusinghieri nei confrondi del suo allenatore Alexander Lendl e del suo livello di allenamento. Il coach statunitense ha dunque deciso di dargli il benservito. Lendl, che fra i tanti tennisti allenati in carriera ha fatto le fortune di Andy Murray, ha spiegato il motivo alla base della sua scelta: “credo molto in Sascha, che è ancora molto giovane. Credo che possa diventare un grande giocatore, ma al momento ha alcuni problemi fuori dal campo che rendono problematico lavorare secondo la mia filosofia”.