Roma, 31 lug. (AdnKronos) – La prima delle mozioni Sì Tav depositate in Senato in risposta a quella del M5S è stata presentata ieri da Emma Bonino, che l’ha sottoscritta insieme ai senatori Monti, Casini, De Falco, Durnwalder, Errani, Lanièce, Nencini, Rojc e Unterberger. La mozione ‘impegna il governo a proseguire nelle attività amministrative finalizzate alla realizzazione dell’opera e in particolare della sezione transfrontaliera e del tunnel di base del Moncenisio, dando attuazione a quanto già previsto dalla normativa vigente e dagli accordi stipulati dall’Italia in sede internazionale”.
‘Fin da quanto venne concretamente prospettata la realizzazione di una linea ad alta velocità tra Torino e Lione ‘si legge inoltre nella mozione’ si accesero violente polemiche sull’opera, che, anche a seguito delle revisioni del progetto, del tracciato e degli importi di spesa previsti, oggi presenta per la sezione transfrontaliera caratteristiche di piena sostenibilità economica e ambientale e non giustifica forme di opposizione pregiudizialmente ideologiche”.